Per entrare in Casa Famiglia

La Casa Famiglia accoglie esclusivamente persone portatrici di infezione da HIV che abbiano sviluppato l’AIDS in forma conclamata e che non trovino nella loro famiglia o nel loro ambiente la possibilità di essere adeguatamente assistite.

Le richieste di ingresso possono pervenire ai Centri di Accoglienza di Cagliari e Sassari, oppure alla Casa-Famiglia, direttamente da parte degli interessati, oppure da:

    • Familiari;
    • Servizi Sociali;
    • Reparti di Malattie Infettive;
    • Servizi di Tossicodipendenza;
    • Tribunali;
    • Privati.

 

Alla ricezione della richiesta l’Équipe Direttiva della Casa approfondisce il profilo del paziente, richiedendo la seguente documentazione:

    • relazione psico-sociale;
    • situazione sanitaria;
    • dichiarazione di AIDS conclamata.


e quindi esprime una valutazione preliminare sulla possibilità di inserimento, tenendo conto dei posti disponibili e delle eventuali liste d’attesa.

Se la valutazione preliminare è positiva, il Coordinatore della Casa, in collaborazione con l’Équipe direttiva e con gli operatori dei Centri di Accoglienza, procede a eseguire uno o più colloqui col servizio o il privato che ha effettuato la richiesta  e col diretto interessato; ciò per verificare:

    • il reale bisogno;
    • la volontà del richiedente di entrare in Casa Famiglia;
    • la capacità di accogliere le fondamentali regole del vivere assieme;
    • la mancanza di tossicodipendenza attiva.


Successivamente provvede a:

    • consegnare all’ospite del Regolamento della Casa che dovrà liberamente sottoscrivere;
    • compilare la scheda personale del nuovo ospite;
    • verificare la presenza e validità dei documenti personali del futuro ospite: Carta d’identità, Codice fiscale originale, Tessera sanitaria, Esenzione ticket, Protocollo terapeutico.


e, infine, a realizzare l’accettazione del nuovo ospite nella Casa-Famiglia.