b | c | d | e | f | g | h | ij | k | l | m | n | o | p | q r | s | t | u | vw | xyz | altro |

Glossario delle Droghe -f -

  • Fenciclidina (PCP) sostanza allucinogena di sintesi a base di piperidina, il principale precursore di alcune droghe ad azione oppiomimetica particolarmente diffusa negli anni Settanta e Ottanta, soprattutto negli Stati Uniti.
  • Fendimetrazina molecola amfetamino-simile (v.) che ricalca il profilo farmacologico dell'amfetamina determinando effetti psicotropi del tutto analoghi.
  • Feniletilamine sono molecole "amfetamino-simili (v.)-simili" e potenti sostanze ad effetti allucinogeni prodotte in laboratorio. Per la struttura chimica sarebbero da collocare tra le amfetamine, cioè tra le sostanze stimolanti (e non già tra gli allucinogeni), ma la sintomatologia che inducono ne consiglia l'inserimento fra gli psicotropi-dislettici.
  • Fenilpropanolammina è una delle sostanze che, in associazione con caffeina (v.) e efedrina (non sempre), concorre a formare le cosiddette "Look-alike Stimulants", molecole che mimano l'effetto stimolante degli amfetaminici.
  • Fenmetrazina molecola amfetamino-simile (v.) che ricalca il profilo farmacologico dell'amfetamina determinando effetti psicotropi del tutto analoghi.
  • Fenotiazina principio attivo usato nella preparazione dei tranquillanti cosiddetti "minori", impiegati principalmente per la cura di psicopatie come la schizofrenia.
  • Fentanil sostanza oppiomimetica di sintesi analoga della petidina (v.) largamente diffusa negli Stati Uniti, insieme ai suoi molti derivati (ne esistono oltre 2.000). Sono attribuiti a questa droga, ancor più dannosa dell'eroina, numerosi decessi.
  • Fentermina molecola amfetamino-simile (v.) che ricalca il profilo farmacologico dell'amfetamina determinando effetti psicotropi del tutto analoghi.
  • Flatliner nome di strada della 4-MTA, una sostanza "ecstasy like" recentemente apparsa in forma di pastiglia sul mercato clandestino tedesco, francese, spagnolo ed italiano. Presenta caratteristiche entactogene molto superiori a quelle dell'MDMA che ne fanno una delle droghe più pericolose ed invasive del momento.
  • Flunitrazepam benzodiazepina usata in preparazioni farmaceutiche come il Roipnol (V.), uno dei tranquillanti più comuni al giorno d'oggi.
  • Foot-balls si tratta di una particolare presentazione dell'amfetamina, confezionata in caratteristiche compresse di forma ovale.
  • Free-base (“A base libera”) termine che indica un processo di manipolazione chimica della cocaina. Il consumatore stesso, con una semplice elaborazione chimica, ottenuta riscaldando lo stupefacente con soda ed acqua, libera la cocaina della base (cloridrato). Il prodotto ricavato, privo di impurità, appare sotto forma di cristalli che vengono fumati mischiati al tabacco in pipe o sigarette. Nell'ardere producono un caratteristico sfrigolio da cui deriva, peraltro, il nome. L'elevatissimo potenziale di induzione alla dipendenza deriva dalla moltiplicazione degli effetti stupefacenti e stimolanti della cocaina che, non più "appesantita" dalla base cloridrato, agisce direttamente sulle terminazioni del Sistema Nervoso Centrale.
  • French blue si tratta di una particolare preparazione in compresse di amfetamina e barbiturici.
  • Fumo nome in gergo con cui i consumatori dei derivati della Cannabis sono soliti far riferimento all'hashish (v.).
  • Funghi v. Psilocybe, Conocybe ed Amanita Muscaria.