b | c | d | e | f | g | h | ij | k | l | m | n | o | p | q r | s | t | u | vw | xyz | altro |

Glossario sulle Droghe - p -

  • Paglia in gergo descrive la caratteristica sigaretta confezionata con la marijuana.
  • Palma areca è la pianta di origine indiana o indonesiana da cui si ricava il "betel" (v.).
  • Panchreatium triathum vegetale di origine africana. Strofinando i bulbi di questa pianta sulle incisioni appositamente praticate nell'epidermide dell'assuntore per permettere alla sostanza contenuta nel vegetale di raggiungere i centri nervosi attraverso il sangue, i boscimani ottengono visioni ed allucinazioni, i caratteristici effetti dello stato psichedelico.
  • Papaver somniferum pianta presumibilmente originaria dell'Asia minore ma coltivata anche nei Paesi della penisola balcanica, in Persia, in India e in Cina. La maggiore produzione si concentra in Estremo Oriente (o Sud-Est asiatico), in Medio Oriente (o Sud-Ovest asiatico) e, in minore entità, in Messico. Attraverso l'incisione delle capsule ancora verdi del papavero, si ottiene l'oppio grezzo, un liquido bianco e lattiginoso che, una volta rappreso, è raccolto e compresso in pani.
  • Passiflora incarnata è una pianta rampicante con fusto legnoso alto 6 - 9 metri. Con un miscuglio del materiale vegetale tratto da questa pianta si può confezionare una sostanza psicotropa che agisce sul Sistema Nervoso Centrale inducendo una notevole sedazione e allucinazioni.
  • Paullinia cupana con i semi di questa pianta brasiliana si prepara il "guaranà", bevanda che può contenere dosaggi molto elevati di caffeina (v.).
  • Paullinia yoco con la corteccia di questa pianta le popolazioni autoctone dell'America meridionale preparavano lo "yoco", bevanda contenente alte concentrazioni di caffeina (v.).
  • PCE è un analogo di sintesi della fenciclidina, sempre ad effetto allucinogeno, largamente impiegato come sostanze d'abuso. Viene spesso spacciata per mescalina o LSD.
  • PCP con questo nome viene indicata una sostanza allucinogena di provenienza chimica, la fenciclidina.
  • Peganum harmala è una pianta asiatica ad effetto allucinogeno contenente l'alcaloide "armalina".
  • Pemolino un tipo di amfetamina, dal contenuto molto blando, somministrato negli anni Settanta agli scolari "smemorati".
  • Pentobarbital preparato che fa parte della famiglia dei barbiturici. Con il D.M. 23 agosto 1977 - G.U. n. 242 del 6 settembre 1977 è stato iserito nelle Tabelle III^ e IV^ previste dall'art. 11 della Legge 22 dicembre 1975, n. 685 (ora art. 13 del T.U. 309/90).
  • Pep pills nome in gergo che individua un prodotto a base di amfetamina.
  • Pervitin metamfetamina cloridrato di provenienza cecoslovacca, direttamente prodotta con il precursore Efedrina (v.). Il nome deriva da pernik, il piccolo dolce a forma di "bara" molto diffuso in quel Paese dell'Est europeo.
  • Petidina (v. meperedina) molecola sintetica ad azione oppiomimetica ottenuta elaborando chimicamente il precursore piperidina (v.) attualmente smerciata negli Stati Uniti sotto il nome di "eroina sintetica".
  • Peyotl ("Lolophora williamsii"), piccolo cactus dal fusto seminterrato simile alla radice tuberizzata di una bietola, lungo fino a 20 cm, carnoso, privo di spine, di colore bluastro o verde-grigio, solcato e leggermente incavato all'apice dove compare un ciuffo di peli e di fiori di colore rosa. Proprio nelle infiorescenze apicali (buttons) è contenuta la mescalina (v.), il suo alcaloide principale capace di provocare marcati effetti allucinogeni.
  • Phalaris vegetale contenente l'alcaloide triptamina (v.) dagli effetti allucinatori.
  • Phaseoloides una delle due specie della "Rhynchosia" (v.), arbusto messicano dai fiori di colore giallo o bianco che produce frutti simili a fagioli variamente e graziosamente colorati con proprietà allucinogene. (v. Pyramidalis) L'alcaloide contenuto non è stato ancora isolato.
  • PHP analogo di sintesi della fenciclidina, sempre ad effetto allucinogeno, largamente impiegato come sostanza d'abuso.
  • Pillole della pace anestetico veterinario per cavalli, usato come droga, ma, soprattutto, per tagliare l'LSD (v.).
  • Pipradrolo molecola amfetamino-simile (v.) che ricalca il profilo farmacologico dell'amfetamina determinando effetti psicotropi del tutto analoghi.
  • Piramide si identificano con questo termine caratteristici quadratini di gelatina utilizzati per ingerire LSD (v.).
  • PMA sostanza ad effetti allucinogeni prodotta in laboratorio. Apparsa per la prima volta nel 1973 in Canada, si è poi propagata negli Stati Uniti. Ha attività cinque volte superiore a quella della mescalina.
  • Popper alias "quick balt" ovvero "rush". È il nome in gergo dato ai nitriti alchilici, (nitrito di amile, butile, isobutile) sostanze normalmente usate in veterinaria, che vengono assunte attraverso il c.d. "sniffing". La sua inalazione provoca una dilatazione dei vasi sanguigni, un maggior afflusso di sangue al Sistema Nervoso Centrale ed un rilassamento della muscolatura liscia.
  • Prestonia amazzonica pianta dai cui semi e dalle foglie si estrae l'alcaloide triptamina che provoca effetti allucinogeni.
  • Prickly Poppy v. "Argemone mexicana".
  • Psilocibina alcaloide dagli effetti allucinogeni presente nel fungo psilocybe (v.).
  • Psilocina è l'alcaloide ad attività allucinogena presente nei funghi conocybe e amanita muscaria.
  • Psilocybe fungo dalle proprietà psichedeliche comune in tutta l'America meridionale (se ne conoscono più di 80 specie), dalle regioni artiche a quelle tropicali ed, in special modo, nelle aree più temperate. Contiene la psilocibina (v), un alcaloide dagli effetti euforizzanti ed allucinogeni molto simili a quelli prodotti della mescalina ma assai più potenti.
  • Psilocybe azurescens una particolare varietà di fungo psilocybe (v.).
  • Psilocybe baeocystis una particolare varietà di fungo psilocybe (v.).
  • Psilocybe cubensis una particolare varietà di fungo psilocybe (v.).
  • Psilocybe mexicana una particolare varietà di fungo psilocybe (v.).
  • Psilocybe semilanceata una particolare varietà di fungo psilocybe (v.).
  • Psychedelic-trance raduni musicali giovanili che traggono ispirazione da quelli tenuti sull'isola di GOA, assolutamente all'insegna della trasgressione.
  • Psychotria Ipecacuana pianta sudamericana dalla cui corteccia si ottengono bevande a base di triptamina ed emetina che provocano visioni fantastiche.
  • Pulse uno dei nomi fantasiosi ed ammiccanti con cui si individuano le "smart drugs" e gli "smart drinks", le bevande energetiche a basse di taurina, caffeina (v.), misture di vitamine, aminoacidi ramificati e (uno o più) farmaci nootropici. A meno che non vi sia riscontrata la presenza di sostanze vietate, come l'efedrina, non sono considerati dalla legge alla stregua degli altri psicotropi.
  • Purple Haze uno dei nomi fantasiosi ed ammiccanti con cui si individuano le "smart drugs" e gli "smart drinks", le bevande energetiche a basse di taurina, caffeina (v.), misture di vitamine, aminoacidi ramificati e (uno o più) farmaci nootropici. A meno che non vi sia riscontrata la presenza di sostanze vietate, come l'efedrina, non sono considerati dalla legge alla stregua degli altri psicotropi.
  • Purple hearts (cuoricini rossi): particolare preparazione ad azione stupefacente composta da una miscela di sostanze barbituriche e amfetaminiche notevolmente diffusa, soprattutto in Inghilterra, a causa del potenziale psicotropo contenuto nella sostanza che appare addirittura superiore a quello dell'eroina e della cocaina.
  • Pyramidalis una delle due specie della "Rhynchosia" (v.), arbusto messicano dai fiori di colore giallo o bianco che produce fagioli variamente e graziosamente colorati con proprietà allucinogene. (v. Phaseoloides).