Legatoria

Inserimento all’interno delle attività ergoterapiche della Comunità Residenziale di Campu ‘e Luas (Uta), di un intervento volto all’acquisizione di tecniche specifiche nell’ambito del laboratorio di legatoria.

 

Il progetto si propone di inserire all’interno delle attività ergoterapiche della comunità, e specificamente del laboratorio artigiano di legatoria, attivo per oltre un decennio nella Comunità San Mauro (sede operativa dell’associazione nel Comune di Cagliari) e ora ubicato presso la Comunità Campu ‘e Luas, un intervento di personale specializzato che consenta la riorganizzazione e l’integrazione delle attività e delle metodiche di lavoro del laboratorio stesso, per meglio adattarle sia alle esigenze formative, sia alle esigenze del mercato per ciò che riguarda i servizi offerti all’esterno, offrendo agli ospiti la possibilità di apprendere tecniche di lavoro e specializzazione spendibili anche all’esterno.
Nello sviluppo delle attività si prevede che il mezzo formativo prevalente sia l’affiancamento del personale specializzato agli utenti nelle attività lavorative quotidiane del laboratorio, senza per questo voler escludere momenti formativi ed educativi più strutturati.

Gli obiettivi generali che ci si propone di raggiungere con questo intervento sono:

  1. il miglioramento dell’organizzazione interna e delle tecniche di lavoro già acquisite nel laboratorio, in termini di adattamento agli obiettivi generali del programma terapeutico e alle esigenze individuali degli ospiti;
  2. il miglioramento del livello qualitativo dei servizi offerti all’esterno e l’adeguamento alle richieste del mercato, anche in funzione dell’acquisizione da parte degli utenti di capacità tecniche spendibili per un più agevole inserimento nel mondo del lavoro, al termine del programma terapeutico.

Gli obiettivi specifici sono, invece:

  1. il miglioramento del livello di autonomia tecnica degli utenti nella gestione delle varie attività, anche attraverso la formazione di alcuni soggetti che possano poi diventare elementi di traino nei confronti della restante parte del gruppo e dei nuovi ingressi, secondo la metodologia propria del programma terapeutico dell’Associazione Mondo X – Sardegna, che vede nell’intervento del gruppo dei pari uno dei capisaldi del processo di recupero;
  2. l’apprendimento, da parte degli utenti inseriti nel laboratorio, di tecniche specialistiche per la conservazione, la tutela e il restauro dei beni librari e archivistici;
  3. l’apprendimento, da parte degli utenti inseriti nel laboratorio, dell’utilizzo di strumenti informatici per la realizzazione di elementi accessori alle normali attività di rilegatura, quali etichette e dorsi per volumi rilegati di caratteristiche particolari, riproduzioni di parti mancanti e piccoli lavori di impaginazione e stampa;
  4. l’apprendimento, da parte degli utenti inseriti nel laboratorio, di semplici metodiche di gestione amministrativa e di commercializzazione dei prodotti del laboratorio.